PRESEPE 2008

 Tabellone presepe N08.JPG

LA NATIVITA’ VISTA DA UN PICCOLO BORGO  Anche quest’anno si è messo all’opera il “Gruppo Presepe” composto di sette soci del Comitato di Quartiere San Francesco che già nello scorso anno ha realizzato il presepe all’interno della sala del Convento dei frati cappuccini.Dopo varie proposte  è stata accolta l’idea di realizzare un presepe dalla scenografia popolare riconducibile all’ambientazione del luogo, uscendo un po’ dagli schemi tradizionali.Il progetto si sviluppa intorno alla rappresentazione della natività all’interno di un borgo Marsicano risalente a circa 60 anni fa.Avendo stabilito le caratteristiche che doveva assumere il presepe, e dopo alcune valutazioni, il gruppo ha deciso di realizzare uno scorcio del paese di Collelongo, riproducendo in scala di proporzione 1:17 circa, alcune delle strutture più importanti e più in vista del paese.A tal proposito una domenica mattina di ottobre, tutti i componenti del gruppo si sono recati nel paese muniti di macchina fotografica e strumenti di misura per rilevare le dimensioni delle strutture da realizzare. 

 

LA SCENOGRAFIA Particolare attenzione è stata data alla realizzazione degli edifici curando nei minimi particolari l’aspetto estetico, riproducendo piccole sculture, muri di pietra, facciate di  case con veri intonaci, il fontanile con l’acqua che sgorga dalle cannelle,  la torre del XIX secolo riprodotta integralmente e la chiesa della Madonna del Rosario edificata nel Giubileo del 1700, attualmente sede del sacrario ai caduti di tutte le guerre.  Per ottenere un risultato il più possibile rassomigliante alla realtà, sono stati utilizzati materiali in uso nei cantieri edili quali: Pannelli isolanti, pietre, marmi, polistirolo, fogli di legno e compensato, quindi materiali vari come colori, vetri, ottone, rame, ecc… 

 

LUCI ED EFFETTI SONORI Di particolare importanza è la riproduzione degli effetti luminosi naturali come l’alba, il giorno, il tramonto, il cielo stellato con la luna, la cometa, le nuvole e l’effetto neve.   Inoltre effetti luminosi di tipo artificiale come le luci sincronizzate all’interno delle case e l’illuminazione esterna diffusa tramite lampioni costruiti a mano.A completamento dell’opera una serie di effetti sonori che riproducono i suoni e i rumori naturali come il vento, il tuono e le voci degli animali. Il risultato finale ottenuto è un’ avvolgente e calorosa scenografia, valorizzata da un’armonia di colori tenui e forti, che riproducono nell’immaginario dello spettatore, una sensazione di vita vissuta all’interno di un presepe statico generando profonde emozioni. Tutto quanto è stato descritto fa da cornice alla rappresentazione della nascita di Gesù Bambino, riproposta all’interno di una semplice e povera casa, contornata da numerosi personaggi.La realizzazione del presepe è iniziata il 30 Ottobre ed è terminata la notte del 13 Dicembre 2008. Sono state impiegate complessivamente circa 2500 ore di lavoro prevalentemente notturno.

 

LE FOTO

 

 
P140071c.JPG
  La realizzazione clicca.gif

 

L'esposizione al convento dei frati minori cappuccini di Avezzano clicca.gif

 

IL trasferimento a Collelongo clicca.gif

 

Hanno Partecipato alla realizzazione:  Lino Simeoni, Gabriele Cerratti, Angelo Teodori, Gabriele Cipolloni, Sandro Torti, Luciano Cece, Renzo Desprini. 

 

Inoltre hanno collaborato:  Marco Teodori, Simone Teodori, Luca Cipolloni, Angelo Simeoni, Simone Cerratti, Enrico Cipriani, Giovan Battista Giusti, Angelo Cipolloni.